Contapassi con monitoraggio del battito cardiaco 

Uno dei maggiori indicatori del nostro stato di salute in un determinato momento, sia esso a riposo o mentre stiamo svolgendo una qualunque attività che comporti fatica, non solamente ristretta all’attività fisica o sportiva, è l’andamento del battito cardiaco. Rappresenta infatti la “fatica” effettuata dal nostro cuore per darci la possibilità di compiere quella determinata attività, e può essere anche esteriormente rappresentata da fiato corto, sudore o altri indicatori della fatica. Per questo, la maggior parte dei contapassi è equipaggiata per poter monitorare anche il battito cardiaco, se non anche altre funzioni vitali come la pressione sanguigna. Per un’analisi dettagliata di tutti i modelli di contapassi disponibili sul mercato e su indicazioni precise rispetto a quale modello è più adatto alle vostre esigenze di rimanere attivi, cominciare un nuovo sport, raggiungere un obiettivo predefinito come perdere peso, è possibile consultare il sito Sceltacontapassi.it, in particolare l’articolo sui contapassi con cardiofrequenzimetro.

Un contapassi con monitoraggio del battito cardiaco rappresenta un importante alleato per tenere sotto controllo la propria salute. Anche in una semplice camminata a passo svelto, sarà facilmente possibile capire se il nostro cuore si trova in uno stato di affaticamento che può essere definito normale (esiste infatti una differenza tra un battito cardiaco considerato sano a riposo ed invece il battito cardiaco a cui è possibile arrivare senza alcun rischio per la salute quando si sta praticando dell’attività fisica) o se è necessario rallentare il ritmo con cui stiamo camminando o correndo, ad esempio. Anche quando ci si trova a riposo, può essere importare notare la media dei nostri battiti cardiaci, e se questi tendono a rimanere costanti o ad avere picchi senza un motivo particolare. Un battito cardiaco irregolare o troppo elevato, in assenza di patologie conosciute specifiche è un motivo per doversi rivolgere al proprio medico di base, in quanto può rispecchiare un problema interno al nostro corpo di cui è importante essere a conoscenza, soprattutto se si pratica attività fisica.

I contapassi con monitoraggio del battito cardiaco che sono anche collegabili ad un’apposita app, inoltre, consentono di tenere traccia dell’andamento del proprio battito cardiaco, in modo da poterlo confrontare nel tempo, specialmente se ci si sta allenando per migliorare il proprio fiato o la propria resistenza.