Come prendersi cura di un robot aspirapolvere

Un robot aspirapolvere, come ogni altro elettrodomestico per la casa, e a maggior ragione quegli elettrodomestici o vari strumenti che hanno a che fare con il trattamento dello sporco e della polvere, richiede una manutenzione specifica, da effettuare in modo attento ed accurato, periodicamente come indicato dal produttore, solitamente sul manuale di istruzioni, o riportato sul sito web, o ancora chiedendo ad un proprio rivenditore di fiducia. Si tratta di una serie di operazioni che compongono la manutenzione periodica del robot aspirapolvere, e che, se effettuate correttamente, sono in grado di prolungare al massimo la vita del proprio robot aspirapolvere. Sul sito sui migliori aspirapolvere robot sono disponibili tutte le indicazioni per effettuare correttamente ogni operazione di manutenzione ordinaria e straordinaria di un robot aspirapolvere, mentre qui sotto verranno analizzate le più importanti.

Dopo ogni utilizzo, o comunque molto frequentemente, è necessario assicurarsi della perfetta pulizia di spazzole e vani del robot aspirapolvere. Le spazzole sono solitamente smontabili e, in caso siano presenti peli di animali o capelli molto lunghi, è necessario anche controllare che questi non rimangano incastrati tra le spazzole, in quanto alla lunga potrebbero comportarne il bloccaggio. Inoltre, è sempre bene svuotare il serbatoio di raccolta di polvere e sporco, pulirlo come possibile (alcuni modelli sono dotati di un serbatoio estraibile che è quindi lavabile facilmente con acqua e sapone, mentre per altri modelli il serbatoio è di tipo fisso ed è possibile procedere alla pulizia con un panno umido o un detergente delicato). Nella pulizia è sempre bene tenere presente che la maggior parte dei componenti di un robot aspirapolvere è realizzata in plastica, e quindi non adatta ad essere pulita con detergenti o saponi particolarmente aggressivi, poiché tenderà a consumarsi e rovinarsi nel tempo, andando ad intaccare il funzionamento del robot aspirapolvere.

Per garantirsi la massima durata della batteria ricaricabile agli ioni di litio, è necessario ricaricarla solo quando è completamente scarica. Infatti, ogni batteria agli ioni di litio ha una sua lunghezza di vita, determinata dal ciclo di cariche e scariche che viene determinata in sede di produzione, e che non dipendono dalla carica residua della batteria, ma dalla semplice operazione di collegare il robot aspirapolvere ad una presa elettrica.